L'angolo dei consigli

COS'È LA CELLULITE


La cellulite, detta anche panniculopatia edemato-fibro-sclerotica, è un disordine metabolico localizzato che provoca alterazioni correlate a disfunzioni del microcircolo, con conseguente ristagno di liquidi, tossine e formazione di noduli fibrosi sottocutanei.

Le cause della cellulite sono molteplici - predisposizione, sovrappeso, squilibri ormonali, alimentazione, vita sedentaria – e per combatterla bisogna agire su più fronti associando una dieta bilanciata a un ritmo di vita sano e all’utilizzo di prodotti specifici.
I 3 STADI DELLA CELLULITE
La cellulite è una patologia degenerativa che tende ad evolversi attraverso tre stadi e si manifesta con diversi tipi di inestetismi cutanei.

 

1 stadio
CELLULITE EDEMATOSA
È la cellulite in fase iniziale, causata principalmente da un rallentamento della microcircolazione locale con conseguente ritenzione dei liquidi nel tessuto connettivo. Si riconosce per la presenza di gonfiore (edema) dovuto all’accumulo di grasso e acqua nelle cellule adipose.

 

2 stadio
CELLULITE FIBROSA
In questa fase l’insufficiente drenaggio delle scorie accumulate e la rallentata ossigenazione dei tessuti determina un processo infiammatorio con formazione di edemi e gonfiori. Le fibre di collagene ed elastina si induriscono creando un tessuto fibrotico e noduli ad effetto “buccia d’arancia”. Possono manifestarsi sintomi quali formicolio, pesantezza alle gambe e dolore al tatto.

 

3 stadio
CELLULITE SCLEROTICA
È la cellulite nella fase più avanzata. In questo stadio si formano macronoduli dolorosi al tatto; la circolazione molto rallentata può provocare una dilatazione dei capillari, ematomi e gonfiori accompagnati da uno stato di rilassamento della pelle con avvallamenti ad effetto “materasso”.

PER UN CORPO SEMPRE PERFETTO,
SCEGLI UNO STILE DI VITA SANO.

Per contrastare gli inestetismi della cellulite, occorre agire su più fronti,
contemporaneamente e tutti i giorni. Segui i nostri consigli.

I TRATTAMENTI COSMETICI VINCONO CON LA COSTANZA.

Vanno applicati ogni giorno, mattino e/o sera, secondo le proprie abitudini. Per chi va di fretta, sono consigliati i prodotti spray, da vaporizzare direttamente sui punti critici senza necessità di massaggiarli.

Chi predilige i prodotti in crema, invece, deve avere cura di massaggiarli con leggeri movimenti circolari dal basso verso l’alto, per favorirne l’assorbimento. In entrambi i casi, comunque, almeno una volta alla settimana, è utile effettuare uno scrub per rendere la pelle più recettiva.

CURARE L’ALIMENTAZIONE È FONDAMENTALE.

Evitate le diete drastiche, che svuotano i tessuti e accentuano la perdita di tono e compattezza. Invece, abituatevi a mangiare in modo sano, equilibrato, controllato e regolare, dando la preferenza ai cibi freschi (verdura e frutta), alle fibre (riso, pane e pasta integrali) e al pesce. Riducete il sale e tutto quanto ne è particolarmente ricco (salse, salumi, patatine, cibi preconfezionanti ecc.), perché il sale favorisce la ritenzione dei liquidi.

Bevete almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, masticate sempre a lungo e con calma, ed evitate i superalcolici (al massimo è concesso un bicchiere di vino al giorno.

MOVIMENTO:DITE ADDIO ALLA SEDENTARIETÀ.

La cellulite si combatte con un’attività fisica regolare (nuoto, bicicletta, jogging ecc.): il movimento libera le endorfine, gli ormoni del buonumore che aiutano a reagire allo stress, permette di scaricare le tossine, tonifica la muscolatura e favorisce la combustione dei grassi.
Non riuscite a fare sport tutti i giorni? Usate meno la macchina e l’ascensore, camminate appena è possibile (per esempio, mentre parlate al cellulare) e fate a piedi le scale. Imponetevi una camminata di mezz’ora a passo veloce almeno a giorni alterni. Inoltre, prestate attenzione alla postura: tenete le spalle dritte e la pancia in dentro, per contrastare il rilassamento muscolare che favorisce l’aggravarsi della cellulite.

TENETE LO STRESS SOTTO CONTROLLO.

L’eccessiva tensione nervosa influenza il sistema endocrino e di conseguenza può peggiorare la cellulite.

Per questo è utile ridurre quei fattori che la aggravano (fumo, caffè, alcool ecc.), stare il più possibile all’aria aperta, dormire in modo regolare e aiutarsi con metodi dolci come lo Yoga che, oltre a migliorare la postura e l’elasticità delle articolazioni, aiuta a tenere sotto controllo lo stress e il nervosismo e favorisce l’equilibrio psicologico ideale.

LE 10 BUONE ABITUDINI PER UN CORPO SEMPRE PERFETTO


1  LA BUONA ALIMENTAZIONE

Mangia in modo regolare, lentamente, masticando a lungo ogni boccone. Suddividi la tua alimentazione in 3 pasti principali e due spuntini e ricorda che la prima colazione è il piasto più importante, mentre la cena deve essere leggera.

 

2  FRESCO È MEGLIO

Dai la preferenza ai cibi freschi (frutta e verdura), consumati al naturale o conditi con olio extravergine di oliva. Per le proteine, scegli fra il pesce e le carni bianche. Riduci il consumo di carboidrati e del sale che favorisce la ritenzione idrica.

 

3  L’ACQUA È VITA

Bevi almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno: favorisce la diuresi e aiuta a mantenere morbida e idratata la pelle.

 

4  VIETATO FUMARE

Non fumare: il fumo impedisce una corretta ossigenazione delle cellule, ostacola la rimozione delle tossine e accelera l’invecchiamento cutaneo.

 

5  ALLENA IL TUO CORPO

Muoviti il più possibile: cammina, fai le scale, sfrutta ogni occasione per alzarti e fare qualche passo. Questa micro ginnastica favorisce il consumo calorico e aiuta a mantenere il peso forma.
Inoltre, quando stai seduta troppo a lungo, la pressione dei peso sui glutei rallenta ulteriormente la circolazione e aggrava lo stato della cellulite.

 

6  TUTTO A POSTO

Tieni sotto controllo la tua postura, sia in piedi sia seduta. Tieni sempre il viso sollevato, le spalle ben distese e aperte e la pancia in dentro: un buon portamento, oltre a migliorare la percezione di sé e la propria immagine, aiuta a mantenere più tonica la muscolatura.

 

7  RELAX

Impara a rilassarti: lo stress altera anche la circolazione e favorisce l’insorgere e/o il peggiorare della cellulite. Se stai per innervosirti, distendi le spalle, fai un bel respiro e cerca di guardare le cose da un punto di vista più distaccato.

 

8  DEDICATO A TE

Se puoi ogni giorno o, almeno, un paio di volte alla settimana, dedica tempo a te stessa per leggere, uscire, fare quello che più ti piace. Non sentirti in colpa: te lo meriti.

 

9  VOLERSI BENE

Prenditi cura di te stessa, del tuo viso e del tuo corpo. Mantieni perfettamente curata e idratata la pelle, una o due volte alla settimana usa un prodotto scrub, concediti prodotti specifici, non trascurare le mani e i piedi, cura attentamente i capelli e concediti appena puoi un benefico massaggio.

 

10  SOGNI D’ORO

Dormi regolarmente almeno 7-8 ore per notte: il sonno è un’ottima cura di bellezza. Inoltre, recenti ricerche hanno dimostrato che chi dorme regolarmente ha maggiori possibilità di mantenere il peso forma. Al contrario, chi soffre di insonnia tende ad ingrassare più facilmente.

Mousse Croccante Anti-Cellulite Corpo Cell Plus

Mousse Croccante Anti-Cellulite Corpo Cell Plus

Linfodestock Cell plus Bios Line

Linfodestock Cell plus Bios Line

Cell-Plus® Aqua Scrub Esfoliante Bios Line

Cell-Plus® Aqua Scrub Esfoliante Bios Line

Contro i disturbi invernali, tutta la forza della Propoli e dei semi di Pompelmo.

La stagione fredda come ben sapete, porta con sé i classici disturbi da raffreddamento e l’esplosione dell’influenza.

Per non arrivare impreparati, è quindi necessario avere in casa qualcosa di pronto e naturale, nel caso in cui si abbia bisogno di combattere i disturbi di stagione.

Batteri e virus proliferano molto facilmente negli ambienti chiusi, spesso meno arieggiati rispetto alle stagioni più calde, e non è così raro ritrovarsi a casa con la gola irritata e sintomi da raffreddamento, senza magari avere niente a disposizione per poter intervenire rapidamente ed avere subito sollievo.

Per molti di questi sintomi spesso non è necessario ricorrere subito a farmaci, che è meglio tenere per quando la situazione richiede qualcosa di più forte, ma rivolgersi agli ingredienti che la natura ci regala, altrettanto validi e funzionali.

Praticamente tutti ormai conosciamo i numerosi benefici dati dalla Propoli, molto usata in questo periodo grazie alla sua attività su gola irritata e sintomi da raffreddamento e alla sua capacità di mantenere alte le nostre difese immunitarie. Dal greco “pro” e “polis” significa “davanti alla città” descrive la funzione per cui viene utilizzata, cioè difendere l’Alveare.

È una sostanza resinosa che riveste le arnie e le protegge dagli agenti esterni come muffe, funghi, batteri e insetti. Colore ed odore di questa sostanza variano molto a seconda delle piante da cui deriva e dal tipo di lavorazione a cui è stata sottoposta. Queste azioni risultano poi amplificate se alla Propoli vengono affiancati i semi di Pompelmo, anch’essi particolarmente attivi ed utilizzati in queste situazioni.

Bios Line per questo inverno ci propone 3 prodotti per aiutarci ad affrontare la nostra battaglia invernale, tutti quanti con l’accoppiata vincente di Propoli e semi di Pompelmo; andiamo ora a vederli nel dettaglio.

flufast-difese (1).jpg

Flufast Difese +

Con aggiunta di Vitamina C, antiossidante particolarmente importante nella stagione invernale per il sistema immunitario insieme allo Zinco, e Vitamine del gruppo B che aiutano il recupero delle energie in fase di convalescenza.

Si tratta di compresse effervescenti da sciogliere in acqua, che hanno la duplice funzione di mantenere alte le nostre difese e darci la capacità di rimetterci in forma in breve tempo.

Flufast Difese + è indicato per adulti e bambini (al di sopra dei 3 anni), cambia solo la posologia (1-2 compresse per gli adulti, solo 1 per i bambini).

La compressa si scioglie bene in un bicchiere pieno di acqua, e il gusto è molto gradevole da arancia.

COME PERDERE PESO CON GLI ESTRATTI NATURALI.

 

Un lavoro molto sedentario, la mancanza di attività fisica e un’alimentazione scorretta sono possibili cause di aumento del peso, ma non sono le uniche. I cambiamenti di peso, sia nell’uomo che nella donna, non dipendono solo da uno stile di vita sedentario, ma possono riguardare anche altri fattori, come età, sesso, massa corporea, qualità del sonno e stress. Sono tutti fattori che influenzano la tendenza ad ingrassare di ognuno di noi.

Mantenere l’equilibrio del peso può sembrare più complicato in alcune fasce d’età. Soprattutto dopo i trent’anni si ingrassa con più facilità perché il metabolismo tende a rallentare.

Cos’è il metabolismo basale?

Il nostro organismo esegue alcune funzioni in modo involontario. I battiti cardiaci o la respirazione avvengono indipendentemente dalla nostra volontà e iniziano nel momento in cui nasciamo. Per questo vengono chiamate funzioni basali o vitali.
Per eseguirle è necessaria una determinata quantità di energia. Il cuore che pompa il sangue si contrae circa 30-60 volte al minuto a riposo e questo ha un costo in termini di calorie consumate durante la giornata.

Il metabolismo basale è proprio la quantità di energia spesa dal nostro organismo per svolgere le funzioni vitali (come respirazione, attività nervosa, circolazione sanguigna, mantenimento della temperatura corporea). Non va confuso con il fabbisogno calorico giornaliero, che è l’energia necessaria per svolgere le attività di tutti i giorni (lavorare, fare sport, studiare, ecc..).
È responsabile di circa il 70% della spesa energetica giornaliera ed è influenzato da diversi fattori: età, sesso, tipo di alimentazione, attività fisica, massa corporea, temperatura corporea e condizioni fisiologiche.

Questo vuol dire che l’età è un fattore molto rilevante per il metabolismo basale e che influisce sulla tendenza ad ingrassare. Non è solo una nostra sensazione: il peso del corpo tende ad aumentare in alcune fasce d’età, ad esempio dopo i trent’anni, proprio perché il metabolismo rallenta.
Nell’uomo il metabolismo basale è più elevato rispetto alla donna di circa il 7%, visto che l’uomo ha una maggiore massa muscolare.

Anche il tipo di alimentazione e l’attività fisica determinano variazioni nella spesa energetica. Il consumo di calorie sarà sicuramente maggiore dopo i pasti o se si esegue molta attività fisica giornaliera. Il metabolismo basale varia persino in base al livello di stress e alla qualità del sonno, visto che chi dorme poco consuma meno.

Come riattivare il metabolismo.

Per contrastare la tendenza ad ingrassare, può essere molto utile riattivare il metabolismo e rimettersi in forma. Ricorrere a diete lampo non è una soluzione perché si riducono drasticamente le calorie e il corpo si abitua a consumare meno.
Stimolare il metabolismo nel modo corretto, invece, aiuta a bruciare più calorie e a raggiungere risultati ottimali nel raggiungimento dell’equilibrio del peso.

L’attività fisica costante è fondamentale per mantenere una buona massa muscolare: più muscoli si hanno, più calorie si consumano nell’arco di una giornata. Inoltre, un buon tono muscolare aiuta a bruciare maggiori calorie anche durante l’attività fisica. Così, mentre facciamo sport, il nostro metabolismo aumenta.
Seguire un’alimentazione corretta e ad orari regolari è un altro mezzo molto efficace per accelerare il metabolismo. L’ideale sarebbe consumare una colazione abbondante con due spuntini, uno a metà mattina e un altro a metà pomeriggio. In questo modo, il corpo non tenderà a rallentare il metabolismo per fronteggiare la temporanea carenza di nutrienti con una scorta di energie.

Anche l’idratazione è molto importante: l’acqua costituisce il 65-75% della massa muscolare. Per mantenersi ben idratati è consigliato bere due litri di acqua al giorno.

Inoltre, possono esserci d’aiuto alcune piante che stimolano il metabolismo basale aiutando a rimetterci in forma.

 

Il Guaranà è una pianta rampicante originaria della foresta Amazzonica molto utilizzata per le sue proprietà stimolanti. I suoi semi contengono un’alta percentuale di caffeina che stimola il metabolismo, accelera la frequenza cardiaca e incrementa l’ossigenazione del sangue. Le proprietà del Guaranà sono perfette per rimettersi in forma.

 

Il Fucus vesiculosus, detta anche “Quercia marina”, è un’alga bruna, molto ricca di minerali, tra cui lo iodio, consigliata in caso di sovrappeso per favorire l’equilibrio del peso corporeo, stimolare il metabolismo e contribuire al normale metabolismo energetico. 

 

Anche il Tè verde ha la capacità di accelerare il metabolismo e, come il Fucus, contribuisce a favorire l’equilibrio del peso corporeo. Tra i benefici del Tè verde, c’è anche il senso di sazietà conferito dai polfenoli (catechine, epigallocatechine) di cui è ricco ed è ideale per combattere la fame nervosa.

 

Infine, l’Eleuterococco, detto anche “ginseng siberiano”, è una pianta usata per le sue notevoli proprietà toniche. Aiuta ad aumentare le energie e a contrastare la sensazione di stanchezza che spesso porta a mangiare più del dovuto.

 

 

ULTRA PEP BRUCIAGRASSI FORTE

Stimola il metabolismo e svolge un'azione tonica e di sostegno

Il sovrappeso e gli accumuli adiposi sono dovuti a diverse ragioni; ad esempio, a partire dai 30 anni si assiste a un rallentamento del metabolismo che può essere dovuto a cause fisiologiche o ad uno stile di vita non equilibrato (scarsa attività fisica, alimentazione scorretta e sbilanciata).

Ultra Pep Bruciagrassi Forte è un valido alleato in caso di sovrappeso o metabolismo rallentato, e un supporto per l’azione dell’attività fisica, grazie ai fitoestratti di Guaranà, ricco in caffeina, Tè verde, Eleuterococco, Tarassaco, Zenzero, Gymnema, alga Fucus e Bioperine®.

Infatti, grazie all’azione del Guaranà (ad alta titolazione di Caffeina) e del Fucus, stimola il metabolismo basale. Il Tè verde contribuisce al mantenimento del peso corporeo e, in sinergia con il Fucus, favorisce il metabolismo dei lipidi.

Inoltre, la formula contiene piante ad azione energizzante, come Guaranà ed Eleuterococco, per contrastare la stanchezza e i cali di energia frequenti nelle diete ipocaloriche.

Ultra Pep Bruciagrassi Forte 60 tav. Biosline

Ultra Pep Bruciagrassi Forte 60 tav. Biosline

LA VITAMINA CHE VIENE DAL SOLE

 

È CONOSCIUTA SOPRATTUTTO COME LA VITAMINA DELLE OSSA, MA È UTILE ANCHE AL BUON FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IMMUNITARIO.

Nel nostro organismo la vitamina D è particolarmente importante. Contribuisce al corretto assorbimento e utilizzo del Calcio e del Fosforo, che sono i minerali fondamentali dello scheletro e dei denti, e svolge un ruolo fondamentale anche in altre funzioni utili a garantire il benessere generale, compreso le normali funzioni muscolari e del sistema immunitario.
Il nostro organismo la ricava in minima parte dal cibo: sotto forma di colecalciferolo (vitamina D3) dagli alimenti di origine animale e sotto forma di ergacalciferolo (vitamina D2) dalla frutta e dalla verdura. Ma la prima, che è quella più attiva, deriva in larga parte dalla trasformazione che una particolare provitamina presente nella cute, il deidrocolesterolo, subisce in seguito all’esposizione ai raggi UVB.
Purtroppo però, a causa della scarsa esposizione della pelle al sole, possono essere più frequenti alcune situazioni di carenza di vitamina D3.
In questi casi si rende utile l’integrazione alimentare così come in menopausa e nei ragazzi in crescita.

 

Principium D3 2000 Vegetale Bios Line

Principium D3 2000 Vegetale Bios Line

MIGLIORARE LE DIFESE PER TUTTI

 

ALCUNE PIANTE HANNO UN UTILIZZO NOTO E PROVATO DAGLI STUDI, PER LE NATURALI DIFESE DELL’ORGANISMO.

In natura esistono alcune sostanze che hanno la capacità di favorire il sistema immunitario. Fra queste l’Echinacea purpurea è sicuramente una delle più conosciute, il cui meccanismo d’azione è stato ripetutamente indagato e scientificamente dimostrato da numerosi studi.
Contiene polisaccaridi, flavonoidi e derivati dell’acido caffeico, fra cui l’echinacoside, che stimolano le naturali difese organiche. Un’azione più specifica sull’apparato respiratorio la vanta, invece, il Cistus incanus, le cui proprietà sono note fin dall’antichità.
Le ricerche più recenti hanno dimostrato che questo arbusto ha il più alto contenuto di polifenoli mai riscontrato in una pianta europea, in particolare miricetina, quercetina e kaempferolo, sostanze con proprietà antiossidanti utili a contrastare i disturbi delle prime vie aeree.

 

IMMANCABILE VITAMINA C

Battezzata come Vitamina C nel 1921, l’Acido Ascorbico vanta una storia davvero interessante. Il primo a occuparsene fu James Lindt, medico della Marina Reale Britannica che, a metà del 1700, documentò l’importanza di integrare la dieta dei marinai con una porzione di arance e lime per scongiurare lo scorbuto. Come lui, ma con broccoli e crauti, lo dimostrò anche il famoso navigatore James Cook nel suo viagg io verso le Hawaii. Ben più tardi, agli inizi degli anni Trenta del secolo scorso, due gruppi di ricerca, uno ungherese e l’altro americano, fecero a gara per isolare il famoso agente ad eff etto antiscorbutico. Ci riuscirono entrambi ma in tempi diversi e alla fi ne il Nobel andò, nel 1937, all’ungherese Szent- Györgyi.

Presente negli agrumi e in alta percentuale nel Camu camu, un frutto della foresta amazzonica, e nelle bacche della Rosa canina, la vitamina C è un ottimo aiuto durante la stagione fredda.

Insostituibile soprattutto quando il clima invernale favorisce il diffondersi dei disturbi da raffreddamento. Infatti, stimola le difese immunitarie e, grazie alla sua azione antiossidante, aiuta a contrastare i radicali liberi, sia quelli provenienti dal fumo e dall’inquinamento, sia quelli prodotti dal sistema immunitario durante la controffensiva a virus e batteri.

Non solo: la vitamina C stimola la sintesi del Collagene, una delle proteine fondamentali nel nostro organismo, che costituisce un vero e proprio sostegno per molti organi e tessuti, come pelle o articolazioni.

Inoltre, svolge un ruolo fondamentale nell’assorbimento di altre sostanze come il ferro. Per tutti questi buoni motivi dovremmo assumerne 60-75 mg ogni giorno in condizioni normali, ma il suo fabbisogno aumenta con l’età, in gravidanza, durante l’allattamento e anche a causa di fattori come stress, fumo, infezioni ecc..

Per questo sono utili gli integratori specifici che assicurano all’organismo l’apporto necessario al fabbisogno quotidiano individuale.

 

Immulene Forte con CistoVir Bios Line

Immulene Forte con CistoVir Bios Line

Principium Vitamina C Masticabile Bios Line

Principium Vitamina C Masticabile Bios Line

Immulene Junior con CistoVir Bios Line

Immulene Junior con CistoVir Bios Line

Principium Super C 500 mg Bios Line

Principium Super C 500 mg Bios Line

E' ORA DI PRENDERSI CURA DELLE GAMBE

Con l’arrivo della primavera circa il 60% delle donne soffre di gonfiore e pesantezza alle gambe. Il problema è legato proprio all’aumento della temperatura esterna, che ha un effetto vasodilatatore sulla circolazione. Di conseguenza, le pareti dei capillari si distendono e, come una maglia allargata, lasciano passare i liquidi che, invece, dovrebbero essere drenati dal sistema linfatico. Questi fluidi, infiltrandosi nei tessuti circostanti, danno gonfiore. Non solo: poiché contengono anche le scorie provenienti dalla circolazione di ritorno, alterano il metabolismo cellulare riducendo ulteriormente l’apporto di ossigeno e di nutrienti ai tessuti.

Per scongiurare il gonfiore alle gambe, la prima regola è evitare di stare fermi troppo a lungo, soprattutto seduti. Solo camminando, infatti, attraverso il movimento del piede, si favorisce la circolazione di ritorno. Altrettanto importante poi, è limitare il consumo di sale e quello degli alimenti che lo contengono (insaccati, patatine, cibi precotti ecc.) perché, per effetto osmotico, il sale favorisce la ritenzione idrica. Molto utile, invece, è dormire con le gambe leggermente più alte rispetto al bacino (basta mettere un cuscino sotto il materasso), fare docce fredde (il freddo stimola la circolazione), “fare il morto” in piscina o, meglio ancora, al mare. Così pure è utilissimo ricorrere a prodotti specifici a base di sostanze come il Rusco, l’Ippocastano, la Vite Rossa che hanno proprietà vasoprotettrici e drenanti.

SOLIVEN GAMBE LEGGERE CREMA

Benessere immediato per le gambe!
Gambe pesanti, caviglie gonfie, capillari in rilievo sono a volte segnali di una cattiva circolazione. Si possono presentare in modo sporadico o frequente e possono essere ereditari, oppure dovuti allo stile di vita.

La formula di SoliVen gambe leggere, frutto della R&D Bios Line, favorisce la fisiologica funzionalità del microcircolo e contribuisce ad alleviare stanchezza e gonfiori, ridonando un piacevole ed immediato senso di benessere e leggerezza alle gambe. Tutto questo in virtù dell’efficacia dei suoi ingredienti erboristici: la Vite rossa in semi, che aiuta a sostenere la circolazione grazie all’elevata concentrazione di Proantocianidine (OPC); l’Ippocastano, il cui estratto di corteccia può restituire tonicità ai vasi e contrastare i gonfiori alle gambe; il Rusco, i cui principi attivi (le ruscogenine) svolgono un’azione regolante sulla permeabilità e l’elasticità dei vasi; la Solidago virga aurea, che contribuisce al drenaggio dei liquidi in eccesso.

SOLIVEN GAMBE LEGGERE INTEGRATORE

Per il benessere del microcircolo, in presenza di gambe gonfie e pesanti.
Gambe stanche ed affaticate, caviglie gonfie, capillari superficiali sono spesso segnali di una cattiva circolazione. Si possono presentare in modo sporadico o frequente e possono essere ereditari, oppure dovuti allo stile di vita.
La formula di SoliVen gambe leggere, frutto della R&D Bios Line, contiene estratti vegetali di Ippocastano, Rusco e Vite rossa utili per favorire la funzionalità del microcircolo in presenza di gambe gonfie e pesanti.

 

SoliVen gambe leggere Crema Bios Line

SoliVen gambe leggere Crema Bios Line

SoliVen gambe leggere Integratore Bios Line

SoliVen gambe leggere Integratore Bios Line

COME AVERE SEMPRE MANI MORBIDE E VELLUTATE

Freddo, vento e gelo, tipici della stagione invernale, sono i principali responsabili delle mani secche e screpolate. Se non vengono idratate e curate, possono perdere elasticità e rilevare i segni dell’invecchiamento precoce. Per questo, le creme mani nutrienti e protettive dovrebbero entrare a far parte della beauty routine quotidiana di tutti.

Le creme mani in commercio sono tantissime e per questo è importante scegliere la propria con cura, in base al proprio tipo di pelle e privilegiando le formule a base di ingredienti naturali, che assicurino la massima tollerabilità cutanea. Come i Burromani di Nature’s, che hanno una texture soffice e leggera, a base di ingredienti naturali come il burro di Karitè, Mango, Cacao, Pesca o Albicocca che svolgono un’azione emolliente e protettiva e restituiscono morbidezza ed elasticità alle mani.

La loro formula si assorbe rapidamente, non unge e può essere utilizzata ripetutamente durante la giornata, per questo sono ideali da portare sempre con sé per avere sempre una pelle morbida, vellutata e profumata. I Burromani Nature’s, infatti,  sono disponibili nelle diverse fragranze caratteristiche delle linee profumate Vaniglia bianca, Pomelia, Muschio d’acqua, Gelsomino, RossoThè, Pepe Fondente, Fiori di zenzero, Neroli Pesca, Chinotto Rosa, Hematite e Foglie d'Ebano.

Per finire, vogliamo lasciarvi alcune semplici tips da seguire, oltre all’uso regolare della crema, per assicurarvi sempre mani morbide e vellutate.

  • Proteggere le mani con dei guanti quando si devono svolgere i lavori domestici

  • Alternare la temperatura dell’acqua durante il lavaggio per stimolare la microcircolazione

  • Bere un paio di litri di acqua al giorno per mantenere l’organismo idratato

  • Utilizzare un sapone per le mani delicato

  • Usare i guanti quando si esce di casa

  • Non utilizzare detergenti aggressivi

  • Idratare le mani prima di andare a dormire

 

Nessun prodotto

Burro Nutriente Mani e Piedi con estratti bio di Neroli e Pesca Nature's

Burro Nutriente Mani e Piedi con estratti bio di Neroli e Pesca Nature's

Sapone Liquido Nutriente Mani+Viso con latte di Menta bio e complesso probiotics

Sapone Liquido Nutriente Mani+Viso con latte di Menta bio e complesso probiotics

Crema Mani Hematite Nature's

Crema Mani Hematite Nature's

Nessun prodotto