L'angolo dei consigli

Vitacalm Ansistop Bios Line

Apix Propoli Flufast con Cistovir Bios Line

Immulene Forte con CistoVir Bios Line

CAPELLI LUCIDI E LISCI

 

Come lisciare velocemente i capelli, con uno straordinario effetto lucidante.

 Avere capelli sempre in ordine è il sogno di tutte le donne ma non è sempre facile, soprattutto quando si ha poco tempo a disposizione. Lo sa fin troppo bene chi ha una chioma crespa e indomabile e che, ogni giorno, pur di avere capelli lisci a puntino, si deve armare di spazzola, piastra e phon.

Per la “stiratura casalinga”, però, esistono delle tecniche e dei prodotti specifici, capaci di semplificare le operazioni e ridurre i tempi.

Per prima cosa, per procedere con la stiratura bisogna assicurarsi di non avere i capelli troppo bagnati e nemmeno asciutti. Nel primo caso la piega stenterebbe a prendere forma, nel secondo i capelli si stresserebbero troppo senza risultato.  Quindi, i capelli devono essere umidi.

Poi, prima di procedere con il brushing (la stiratura con la spazzola) è consigliabile l’applicazione di uno spray  lisciante protettivo in grado di creare un film attorno alla struttura del capello; ricordatevi di indirizzare il getto d’aria dall’alto verso il basso per non elettrizzare i capelli. Una volta finita l’asciugatura, fissatela con uno spray lucidante. Ideale sia per facilitare lo styling che per fissare la piega e lucidare il capello è lo Spray Ristrutturante Olio di Dattero.

Bene, avete letto fino a qui e non trovate niente di nuovo? Sì, giusto, perché il bello viene adesso: la lisciatura, in realtà, si prepara ancora prima di asciugare i capelli!

La differenza si fa a partire dal lavaggio dei capelli, usando lo shampoo e la maschera lisciante Olio di Dattero.

Due formule speciali, a base di olio di Dattero e olio di Amaranto, studiate appositamente per favorire la lisciatura dei capelli, sia che usiate la piastra, sia che usiate la spazzola e il phon.

La peculiarità delle formule, che contengono solo tensioattivi vegetali, è la presenza dell’olio di Amaranto che svolge un’ azione disciplinante e anti-crespo, proteggendo i capelli dall’umidità eccessiva e rendendoli lisci, morbidi e facilmente pettinabili, senza appesantirli.

Vi stupirete della velocità con cui i capelli risponderanno alle vostre tecniche di lisciatura. In metà tempo la piega sarà fatta e i vostri capelli perfettamente in ordine e luminosi come non mai. 

 

Shampoo Lisciante con Olio di Dattero bio e Olio di Amaranto Olio di Dattero Bio

Con Olio di Dattero* e Olio di Amaranto Olio di dattero Bio

Spray Ristrutturante Olio di Dattero Bio Nature's

MIGLIORARE LE DIFESE

 

UN BUON SISTEMA IMMUNITARIO È IL PRIMO AIUTO CONTRO I DISTURBI DI STAGIONE.

I più esposti sono i bambini, soprattutto quando sono all’asilo o a scuola, gli anziani, perché generalmente sono più deboli, e le persone particolarmente stressate da lavoro o che stanno attraversando un periodo emotivamente difficile. In tutti questi casi i disturbi da raffreddamento si fanno strada più facilmente e si calcola che a causa loro ogni anno si perdano in media 40 mila ore di lavoro e 20 mila di scuola. A favorirne il diffondersi è soprattutto lo stare in ambienti chiusi e affollati nelle vicinanze di chi ne soffre, perché i responsabili di questi disturbi si propagano facilmente per via aerea o per contatto, tramite le mani o toccando oggetti. Per questo il primo accorgimento è areare gli ambienti di frequente, lavarsi spesso le mani e, soprattutto, avere cura delle proprie difese immunitarie.

 

ECHINACEA E CISTO, DUE AIUTI NATURALI
L’efficienza delle nostre difese immunitarie è legata a molti fattori (età, stile di vita, alimentazione, equilibrio intestinale, condizioni psicologiche ecc.) e può andare incontro a vari alti e bassi. Per questo è sempre importante seguire una dieta sana, favorire le difese dell’intestino (circa il 70% delle cellule immunitarie è prodotto dall’intestino), fare attività fisica (stimola la produzione di endorfine), dormire regolarmente 7-8 ore per notte ed evitare gli stress eccessivi, di qualunque natura, perché interferiscono con la risposta immunitaria. Per stimolare il sistema immunitario possono essere d’aiuto anche alcune piante come l’Echinacea purpurea, che diversi studi hanno evidenziato essere particolarmente efficace contro i disturbi da raffreddamento, e il Cistus incanus, il cui alto contenuto di polifenoli contribuisce alle difese delle vie respiratorie.

Immulene Junior con CistoVir Bios Line

Immulene Forte con CistoVir Bios Line

RITROVARE IL BENESSERE MENTALE

 

ANSIA SOTTO CONTROLLO

Siamo sempre più ansiosi. Un sondaggio condotto dall’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap) ha rilevato che il 73% delle persone si percepisce come molto apprensiva e che ben il 91% fatica a rilassarsi. E questo ci accomuna a tutte le età, anche fra i più giovani. Un’interrogazione, un viaggio non programmato, un piccolo imprevisto ma anche un avanzamento di carriera, in pratica qualsiasi cambiamento, possono generare ansia e quindi agitazione, paura, senso di inadeguatezza, vuoto mentale, palpitazioni e perfino vertigini e nausea. Si parla in questo caso di ansia patologica che, al contrario di quella fisiologica che stimola la concentrazione e le prestazioni, riduce la capacità di focalizzarsi e agire, paralizza e manda in confusione. Per contrastare questo stato, è importante imparare a rilassarsi, prima di tutto attraverso la respirazione profonda, quindi scacciando i pensieri negativi (spesso residui del passato) e focalizzandosi esclusivamente sul momento presente (per esempio, prendendo l’abitudine di descriversi mentalmente solo le cose che stanno realmente accadendo). Per tenere a bada l’ansia possono essere d’aiuto anche alcuni estratti naturali, come la Teanina e l’Honokiolo (la prima si ricava dal tè, mentre il secondo dalla corteccia della Magnolia) che, agendo sui recettori del GABA – i recettori della “tranquillità” che si trovano a livello del sistema nervoso – favoriscono il rilassamento.

HONOKIOLO: PER FAVORIRE UN ATTEGGIAMENTO RILASSATO

 

DALLA MAGNOLIA, UN ALLEATO NATURALE ANTI STRESS

La pianta di Magnolia ha origini antichissime ed è utilizzata da 2000 anni nella tradizione cinese.
Originaria dei Paesi asiatici, ma ormai diffusa anche in Europa, la Magnolia officinalis è una pianta utilizzata da secoli nella tradizione orientale.
Si distingue per la corteccia molto aromatica, le grandi foglie e i fiori particolarmente belli dal color bianco-crema. La prima descrizione delle sue proprietà è riportata in un testo cinese : “ …è amara e calda, non tossica, principalmente usata nel trattamento dei colpi di vento, malattie da freddo, mal di testa, spavento del Qi (panico, ansia), freddo e caldo…”. Gli ingredienti più interessanti si estraggono dalla sua corteccia. Si tratta di due bifenoli, il magnololo e l’honokiolo, cui sono state attribuite diverse proprietà: antiossidante e ansiolitica. E proprio al riguardo sono stati effettuati diversi studi fra i quali quelli di un’equipe giapponese nel 1998, che ha dimostrato che l’honokiolo possiede un’azione ansiolitica senza indurre sedazione. Nel 1999 gli studi di Kuribara hanno anche evidenziato che l’honokiolo non crea dipendenza fisica. Più tardi sono stati condotti anche studi sull’attività di questo estratto sui recettori GABA. I dati che se ne ricavano dimostrano l’azione di questo principio ricavato dalla corteccia della Magnolia capace di favorire un effetto calmante senza indurre sonnolenza o ridurre le capacità cognitive.

Vitacalm Ansistop Bios Line

A GAMBE LEGGERE

 

Il caldo e soprattutto le prolungate esposizioni al sole possono mettere a rischio il benessere e la bellezza delle gambe

Con il caldo si accentua la vasodilatazione dei capillari, la circolazione sanguigna tende a rallentare, favorendo il ristagno dei liquidi negli spazi interstiziali. Di conseguenza le gambe si gonfiano, arrossano e appesantiscono fino quasi a dolere, soprattutto alla sera. Per tenere a bada questi inconvenienti è importante muoversi il più possibile (camminare, andare in bicicletta, nuotare ecc.), evitare di stare fermi troppo a lungo al sole, rinfrescare spesso le gambe e tenerle sollevate appena possibile, bere molta acqua, limitare l’uso del sale e dare la preferenza ad un’alimentazione a base di verdure per favorire la diuresi. Alcune piante possono inoltre essere di grande aiuto, per esempio i semi d’Uva di Vite rossa sono ricchi di antiossidanti e, insieme al Rusco, favoriscono la funzionalità del microcircolo e riducono la sensazione di pesantezza alle gambe.

SoliVen gambe leggere Integratore Bios Line

SoliVen gambe leggere Crema Bios Line

ACQUA PER UNA PELLE GIOVANE

Le esposizioni al sole prolungate e senza adeguata protezione disidratano la pelle e ne provocano il precoce invecchiamento. Infatti i raggi UVA, che sono presenti lungo tutto l’arco della giornata, hanno la capacità di penetrare fino al derma e danneggiarne la sostanza fondamentale costituita in buona parte da Acido Ialuronico. Questa macromolecola, che ha una straordinaria capacità di trattenere l’acqua, garantisce l’idratazione superficiale della pelle e contribuisce a mantenerla compatta ed elastica. Se si deteriora, la cute si disidrata, perde morbidezza e turgore e tende a segnarsi di rughe precocemente. Per questo è importante integrarne la perdita non solo con prodotti cosmetici, ma anche con integratori specifici a base di Acido Ialuronico garantito per l’assorbimento.

Principium Acido Ialuronico Skin 120 Bios Line

Acido Ialuronico Gocce Concentrate Nature's

Crema Viso Antirughe SPF 15 Nature's

LA PELLE


La pelle è l'organo più grande del corpo,  riveste la superficie esterna per 1,5-2 metri quadrati e serve principalmente a difendere gli organi interni da ciò che può derivare dall’esterno. Essa gode di due proprietà fondamentali e straordinarie: l'autoriparazione (si rigenera in seguito ad una lesione) e l'estensibilità (si adatta perfettamente alle variazioni della dimensione corporea che subentrano nel corso della vita). 
La pelle assolve a numerose e importantissime funzioni: ci protegge da traumi, radiazioni ultraviolette, microrganismi ed agenti chimici. Impedisce la perdita di liquidi; se ad esempio  un'ustione provoca la distruzione di un decimo della superficie cutanea, la perdita di liquidi ed elettroliti può portare a conseguenze mortali. Partecipa al meccanismo della termoregolazione, sfruttando l'intervento delle ghiandole sudoripare e la capacità di regolare il flusso sanguigno, aumentando (vasodilatazione) o rallentando (vasocostrizione) la dispersione del calore. L'ipoderma, lo strato più profondo della pelle, trattiene tanto più calore quanto maggiore è il suo spessore lipidico; per questo motivo le persone in sovrappeso soffrono maggiormente la calura estiva. Coordina la risposta immune contro tumori ed agenti patogeni. La pelle ha proprietà metaboliche, poiché la sintesi della vitamina D avviene proprio a livello cutaneo. La cute rappresenta inoltre un importante riserva lipidica. La pelle ha anche una importantissima funzione sensoriale: con il suo strato più superficiale registra e trasmette stimoli pressori (tattili), dolorifici e termici, mentre con quello più profondo percepisce anche segnali termici e vibratori.
Che dire, è un rassicurante scudo protettivo ed un meraviglioso laboratorio attivo 24 h su 24 per garantirci la salute. Proprio per questo motivo si parla sempre di più dell'importanza dell'alimentazione, da cui beneficiamo dell'apporto di tutti quei nutrienti di cui essa ha bisogno, e di stile di vita e abitudini che ci preservino il più possibile dai danni che possono arrecarle. I nemici principali della nostra pelle sono i raggi UV, alcool e tabacco e le cattive abitudini alimentari.
 

IN VISTA DEL SOLE PREPARIAMO IN TEMPO LA PELLE


La maggior parte di noi, pur consapevole dei danni  indotti dai raggi ultravioletti, si ostina ad esporsi senza le dovute precauzioni. L’errore più comune? Approfittare delle prime belle giornate, per prendere più sole possibile in pochissimo tempo. Questo non dà modo alla pelle di attivare la produzione della melanina, che costituisce la sua più importante difesa contro i danni indotti dai raggi solari. La conseguenza è un attacco alle fibre di collagene ed elastina, che conferiscono turgore ed elasticità alla pelle e quindi il precoce invecchiamento, con rughe a seguire. E il rischio non lo corre soltanto chi ha la cute chiara, ma anche chi ha la carnagione più scura. Meglio dunque prepararsi al sole in anticipo, cominciando già a tavola con carote, pomodori, albicocche, peperoni ecc., che sono ricchi di sostanze antiossidanti e, per concludere in dolcezza, anche un po’ di cioccolato, noci e nocciole, che contengono rame, un elemento essenziale alla sintesi della melanina...e poi ricordarsi di bere almeno 1 lt di acqua al giorno.
Quando i raggi ultravioletti colpiscono la pelle, inducono l’alterazione di alcune cellule e, di conseguenza, la formazione dei radicali liberi, molecole instabili che progressivamente attaccano le cellule sane, accelerando il processo di invecchiamento. Le sostanze antiossidanti, come le vitamine A, C, E, il Selenio e il Licopene, hanno la capacità di contrastare i radicali liberi e proteggere l’organismo dalla loro azione negativa.


POCHI ACCORGIMENTI POSSONO GARANTIRTI UN’ABBRONZATURA PERFETTA SENZA SCOTTATURE


Esponetevi al sole gradualmente utilizzando la protezione solare più adatta al vostro fototipo. Evitate di esporvi al sole nelle ore più calde, tra le 12 e le 16.
Fate attenzione alle lunghe permanenze in acqua perché il riverbero e la riflessione dei raggi UV possono provocare scottature e eritemi. Proteggetevi dal sole anche quando fate sport o passeggiate in città e all’aria aperta.
Applicate il solare protettivo ogni 2 ore oppure ogni ora in caso di sole intenso.
In montagna utilizzate protezioni molto alte perché i raggi solari sono più intensi e le condizioni estreme possono causare disidratazione e scottature.
Attenzione ai bambini! Prima dei 3 anni l’esposizione è sconsigliata. Dai 3 anni in poi utilizzare sempre protezioni molto alte con cappello e maglietta.
A fine giornata, dopo la doccia, applicate su viso e corpo un doposole specifico per idratare la pelle, attenuare rossori e far durare l’abbronzatura più a lungo.


L’ESPOSIZIONE GIUSTA IN BASE AL FOTOTIPO

 

FOTOTIPO 1
Pelle chiara che si abbronza difficilmente. È il fototipo delle persone con i capelli rossi o biondi, carnagione molto chiara, lentiggini, occhi chiari.
Ti riconosci?
Ricorda allora che la tua pelle ha pochissime difese naturali nei confronti del sole. Devi usare solari a protezione molto alta ed evitare assolutamente l’esposizione diretta nelle ore più calde. Proteggiti con maglietta, cappellino e occhiali.

 

FOTOTIPO 2
Capelli biondi, carnagione chiara, occhi chiari.
Ti riconosci?
L’esposizione al sole deve essere il più possibile graduale, evitando le ore centrali della giornata e proteggendo la pelle con solari ad alta protezione.

 

FOTOTIPO 3
Capelli castani, carnagione media, occhi chiari o scuri.
Ti riconosci?
Nei primi giorni la tua pelle va protetta con protezioni medio-alte, specialmente se ti trovi in alta quota o ai tropici, in seguito saranno sufficienti protezioni più basse.

 

FOTOTIPO 4
Capelli bruno scuro o neri, carnagione scura, occhi scuri.
Ti riconosci?
Anche se non ti scotti quasi mai, usa comunque una protezione solare medio-bassa, per evitare di veder invecchiare precocemente la tua pelle.

 

#erboristeria #fitoterapia #cosmesinaturale

PROMO SOLARI NATURE'S SPECIALE ABBRONZATURA

BetaSun Gold Bios Line

Crema gel viso Solare Antirughe Viso-Labbra Nature's SPF 50

PROMO SOLARI NATURE'S 2

Acceleratore dell'abbronzatura Viso-Corpo Nature's

Solare Spray Trasparente SPF 20 Nature's

Solare Spray Fluido Viso-Corpo Bambini SPF 50+ Nature's

Emulsione Doposole Idratante Viso-Corpo Nature's

LA RASATURA PERFETTA..

 

Radersi non è una procedura così semplice come si potrebbe immaginare. Le operazioni di rasatura richiedono, infatti, una certa abilità manuale e l'osservanza di numerose attenzioni. Senza il rispetto di queste norme il passaggio quotidiano del rasoio può determinare la comparsa di irritazioni piuttosto frequenti come la dermatite e la follicolite irritativa.
 

Dermatite irritativa.

La dermatite irritativa è una condizione generale di irritazione della pelle. Si manifesta con arrossamento, bruciore ed ipersensibilità della cute in seguito alla rasatura. Si tratta di un disturbo abbastanza comune che si manifesta soprattutto nelle pelli più sensibili.
In questo caso è molto importante scegliere i prodotti corretti da applicare sulla pelle prima e dopo la rasatura. Un gel a forte azione emolliente è per esempio più indicato della schiuma tradizionale; il dopobarba dovrebbe invece avere un'azione lenitiva ed astringente. Gli stessi prodotti cosmetici, potrebbero a loro volta essere i diretti responsabili della dermatite che si manifesta in questi casi come una reazione allergica da contatto (arrossamento cutaneo, prurito ecc.).

 

Follicolite irritativa.

 

La follicolite irritativa si distingue invece per la comparsa di un arrossamento puntiforme in corrispondenza dei follicoli piliferi interessati. Non è strettamente legata al tipo di pelle, bensì alla forma e alla disposizione dei follicoli. Gli africani, per esempio sono più sensibili a tale problematica poiché i peli ricci sono particolarmente soggetti alla ricrescita sotto pelle dopo la rasatura.
La follicolite irritativa, infatti, compare quando un pelo, anziché crescere diritto, assume una posizione inclinata che ne ostacola la fuoriuscita dalla pelle. Si viene in questo modo a creare una piccola infiammazione che causa arrossamento, gonfiore e, nei casi più gravi, piccoli ascessi sicuramente antiestetici.
Se il disturbo si presenta di frequente è bene consultare un dermatologo che consiglierà prodotti specifici in grado di favorire l'uscita del pelo incarnito. Tali prodotti agiscono assottigliano lo strato corneo superficiale ed hanno generalmente un'azione antisettica per prevenire eventuali infezioni.
Per non causare ulteriori traumi alla cute, in presenza di follicolite è bene sospendere la rasatura per qualche giorno. Il passaggio del rasoio potrebbe infatti trasmettere l'infezione ai follicoli circostanti generando un quadro patologico ben più esteso chiamato sicosi.

 

Consigli Utili per una Perfetta Rasatura e per Prevenire le Irritazioni.

Dunque la rasatura richiede l'osservanza di alcune importanti regole. Innanzitutto, è utile ricordare che il momento migliore per radersi è il mattino, poiché in questo momento della giornata la muscolatura del viso è più riposata, idratata e meno tesa.

 

Prima della Rasatura:

  • Prima di procedere con la rasatura, sciacquare il viso con acqua tiepida oppure utilizzare un asciugamano bagnato con acqua calda da lasciare a contatto con la pelle per qualche minuto.
    L'idratazione e il calore hanno, infatti, un forte effetto emolliente che favorisce il passaggio del rasoio tra i peli. Per questo motivo un'ottima scelta è quella di effettuare la rasatura subito dopo il bagno mattutino.

  • Applicare sul viso un leggero strato di schiuma o crema, possibilmente contenenti sostanze attive naturali, ed attendere qualche secondo affinché essa esplichi la sua azione emolliente. In questo modo i peli diventeranno più eretti e morbidi ed opporranno meno resistenza alla rasatura. 

 

Durante la Rasatura:

  • Sciacquare il rasoio con acqua calda e passarlo sulla pelle seguendo il senso di crescita del pelo. Partire dalle basette dove la pelle è meno sensibile e adattare l'inclinazione del rasoio in base alla disposizione della barba.

  • Dopo ogni passata risciacquare abbondantemente il rasoio con acqua calda in modo da eliminare la schiuma e i peli che rimangono tra le lame.

  • Dopo la prima passata secondo il senso di crescita del pelo, è possibile passare il rasoio in senso opposto (contropelo), eventualmente applicando preventivamente un nuovo leggero strato di schiuma o c.

  • Nell'uomo, il sottile film idrolipidico che protegge la cute è superiore rispetto alle donne, ma i continui passaggi del rasoio possono eliminarlo poco a poco, superando la sua velocità di rigenerazione. Per questo motivo i passaggi della lametta sullo stesso punto devono essere quanto più limitati possibile. Non a caso, l'attenzione degli ingegneri è rivolta alla scoperta di nuove tecnologie che riducano al massimo il numero di passate (vedi rasoi a 3 e 4 lame).

  • In caso di pelle acneica, è necessario passare il rasoio con estrema delicatezza per evitare di stressare ulteriormente una pelle già messa alla prova dalle manifestazioni acneiche.

  • In caso di pelle sensibile è più indicata la rasatura con rasoio elettrico, eventualmente dando un ultima ed unica passata con la lametta per perfezionare il risultato.

 

Dopo la Rasatura:

  • Risciacquare abbondantemente il viso con acqua fredda. In questo modo verrà facilitata la chiusura dei pori alleviando eventuali irritazioni e diminuendo il rischio di infezione.

  • Applicare una lozione dopobarba, possibilmente priva di alcol, con funzione idratante e disinfettante.

  • Malgrado quanto si possa pensare, le pelli acneiche devono essere accuratamente idratate al termine della rasatura mediante l'uso di prodotti idonei per questo particolare tipo di cute.

 

Altri Consigli.

Ricorrere all'esfoliazione della pelle può rivelarsi un metodo molto efficace per facilitare le operazioni di rasatura e prevenire la crescita di peli incarniti. Attraverso l'uso di scrub, infatti, è possibile rimuovere le cellule morte presenti sulla superficie cutanea, rendendo la pelle più morbida e liberando l'ostio del pelo da eventuali detriti cellulari. In questo modo, il pelo è in grado di ricrescere senza incarnirsi.

#erboristeria #fitoterapia #cosmesinaturale


 


 


Schiuma da barba Legni bianchi Nature's

Balsamo Dopobarba Pelli Sensibili Legni Bianchi Nature's

Acqua Vitalizzante Legni Bianchi Nature's

Crema da Barba Hematite Nature's

Crema Viso Antiage e Dopobarba Hematite Nature's

Balsamo Dopobarba Protettivo Legni Nature's

LA STAGIONE DEI CAPELLI

La carenza di vitamine e minerali può incidere sulla forza e la resistenza di capelli e unghie.

 

Non solo la caduta dei capelli, ma anche la loro tendenza a spezzarsi o il loro assottigliamento, non vanno sottovalutati, così come la fragilità delle unghie. Capelli e unghie, infatti, sono principalmente costituiti da cheratina, una proteina composta da lunghe catene di aminoacidi. In particolare, sono molto importanti gli aminoacidi solforati, che danno forza e resistenza a capelli e unghie. La struttura della cheratina dipende sia da fattori interni che esterni. In particolare conta molto l’alimentazione: una dieta scarsa di proteine, per esempio, può indebolire la cheratina e quindi i capelli e aumentarne la caduta. Lo stesso può accadere dopo il parto o una malattia e anche a causa di una carenza di ferro, che riduce l’apporto di ossigeno ai tessuti, nel cambio di stagione, periodo nel quale il nostro organismo ha bisogno di un supporto maggiore e in particolari momenti in cui siamo soggetti a sbalzi ormonali. Così anche lo stress, alterando il metabolismo, ha le sue responsabilità e alcuni fattori endogeni, come inquinamento o prodotti troppo aggressivi, che interferiscono con l’equilibrio del bulbo pilifero. Per questo è importante integrare la propria alimentazione con estratti naturali, minerali e vitamine utili alla vitalità del bulbo pilifero e a rinforzare la cheratina.

Anche l'uso delle tinture per capelli contribuisce a impoverire la fibra del capello ed irritare il cuoio capelluto, molto più delicate e protettive sono sicuramente le tinte senza ammoniaca, senza resorcina, senza parabeni, senza para-fenilendiammina e senza profumo. 

Come trattare i nostri capelli.

Come trattiamo i nostri capelli è un altro aspetto importante per avere una bella chioma, a partire dal lavaggio, operazione da non sottovalutare, in quanto esso è indispensabile ma se fatto quando non c'è bisogno e con detergenti non adatti può danneggiare i capelli.

Molti di noi sono cresciuti con un imperativo categorico nella testa, sostenuto a gran voce da nonne e madri: mai lavarsi i capelli tutti i giorni, pena ritrovarsi calvi in età adulta. Qualcuno, infatti, crede che il lavaggio frequente danneggi e indebolisca la chioma, a tal punto da diradarla, e c’è chi invece non può proprio fare a meno dello shampoo quotidiano, specialmente se abita in città o frequenta luoghi pubblici affollati.

Il lavaggio quotidiano o a giorni alterni non è dannoso né per i fusti né per il cuoio capelluto, ovviamente non esiste una regola universale che indichi con quale frequenza bisogna detergere la chioma, ma in questi casi deve prevalere il buon senso: il lavaggio, insomma, deve avvenire “al bisogno”, cioè quando avvertiamo che i capelli sono spenti, pesanti e non “tengono” più la piega. La frequenza di detersione non incide negativamente sulla struttura del capello, a indebolire la chioma sono, piuttosto, i detergenti troppo aggressivi che, se usati con regolarità, possono effettivamente rovinare e indebolire il capello.

Consiglio di lavare i capelli con la frequenza necessaria, anche tutti i giorni se la persona lo ritiene necessario. La detersione è fondamentale nel periodo estivo tanto in quello invernale perché il cuoio capelluto e le radici sono strutture che devono rimanere pulite, per evitare che insorgano dermatiti seborroiche, pruriti e desquamazioni fastidiose.

Se i lavaggi sono quotidiani o quasi, bisogna optare per shampoo delicati, specifici per ciascun tipo di cuoio capelluto e capello. È fondamentale, poi, utilizzare sempre un balsamo, soprattutto se si hanno i capelli medio-lunghi: questo prodotto è prezioso perché forma una cuticola protettiva intorno ai fusti, preservandoli dai danni meccanici, chimici e atmosferici che possono subire nell’arco della giornata. Inoltre, l’acqua della doccia non deve essere eccessivamente calda e la chioma deve essere sempre risciacquata bene, per evitare che rimangano dei depositi, meglio con getto freddo sulla lunghezza.

#erboristeria #fitoterapia #cosmesinaturale

Biokap® Miglio Donna Tricofoltil® Bios Line

Biokap Miglio Uomo Tricofoltil® Bios Line

BioKap® Anticaduta Shampoo Rinforzante

BioKap® Balsamo Nutriente e Districante

Biokap® Spray Ritocco

BioKap® Nutricolor Tinta Delicato +

PERIODO DI PULIZIE...

LA PRIMAVERA COSTRINGE A FARE I CONTI CON GLI EFFETTI DELL’INVERNO, PRIMO FRA TUTTI UN GENERALE SENSO DI STANCHEZZA CHE TRASPARE ANCHE DALLA PELLE.


Il freddo intenso, le tante ore trascorse al chiuso e, soprattutto, l’alimentazione squilibrata e ipercalorica hanno lasciato il segno. Per recuperare rapidamente vitalità ed energia occorre ridurre l’apporto calorico e favorire la funzionalità del fegato, che è un vero filtro anti-tossine.
È importante seguire una dieta più sana, quindi preferire frutta e verdura fresche, limitare i carboidrati raffinati, i dolci e i prodotti industriali, che contengono conservanti e altre sostanze chimiche e, naturalmente, evitare gli alcolici che obbligano il fegato a un super lavoro.
Per dare una mano all’organismo e favorire l’eliminazione delle tossine, si può ricorrere anche ad alcuni estratti naturali come il Tarassaco, il Carciofo, la Genziana e la Bardana. Queste piante dal sapore amaro hanno un effetto depurativo, che stimola l’attività epatica, incrementa la produzione della bile e agevola la digestione, donando all’organismo una sensazione di leggerezza generale e una pelle depurata.

PULIRE DENTRO, MA ANCHE FUORI

I cambi si stagione sono il momento ideale per una cura di bellezza intensiva. E cosa c’è di meglio dell’Uva, protagonista dell’autunno, per restituire all’epidermide freschezza e luminosità?
I trattamenti al vino Chianti promettono una pelle visibilmente più giovane, visibilmente più bella.

Nell’antichità il vino era chiamato “il nettare degli dei”, bevanda preziosa riservata solo a nobili e imperatori. Oggi è considerato un alimento ricco di virtù, utile sia per la salute che per la bellezza della pelle.
Numerosi studi scientifici hanno infatti dimostrato che nel vino sono presenti speciali sostanze, i polifenoli, capaci di aumentare la resistenza dei vasi sanguigni, rinforzare e migliorare la circolazione, proteggere il collagene e l’elastina. Il vino rosso contiene in più un’elevata quantità di antociani, potentissimi antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi, le molecole responsabili dell’invecchiamento dei tessuti cutanei.

Basta seguire il corretto schema di trattamenti che prevede, ogni mattina e sera, l’utilizzo della Crema di Pulizia Detossinante, seguita dal Siero Viso Rinnovatore e/o dalla Crema Viso Rinnovatrice. Per il corpo invece, il Bagnodoccia Detossinante e la Mousse Corpo Detossinante e, due volte alla settimana, il Vino-Scrub Detossinante.

Le formule esclusive di Beauty Nectar si basano su un cocktail di ingredienti preziosi. Anzitutto i Polifenoli e Tocofenoli dell’Uva: sono potenti antiossidanti naturali che vantano proprietà anti-age. L’Olio di Vinaccioli e l’estratto di Vite Rossa da agricoltura biologica contenuti nel Siero Rinnovatore e nella Crema Ronnovatrice nutrono e rendono più elastica la pelle: già dopo le prime applicazione potete constatarne gli effetti! Acidi Dolci dell’Uva e Acqua d’Uva agiscono invece sul fronte pulizia, detergendo con dolcezza ma efficacia l’epidermide di viso e corpo.

#erboristeria #fitoterapia #cosmesinaturale

PhytoDepura® Forte bustine concentrate Bios Line

Bagnodoccia Detossinante Beauty Nectar Nature's

Vino-Scrub Detossinante Beauty Nectar Nature's